Scopri il servizio di BIKE SHARING del Comune di San Benedetto Po.

Dal martedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00, sabato e domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00 è possibile noleggiare le bici presso l'INFOPOINT di San Benedetto Po in Piazza M. di Canossa 7 a San Benedetto Po. Il comune dispone di 10 bici, di cui 5 da uomo e 5 da donna.

 

 

 

 

 

MODALITA’ DI FRUIZIONE DEL SERVIZIO

Chiunque fosse interessato ad usufruire del servizio BIKE SHARING deve:

  1. recarsi presso l'INFOPOINT di San Benedetto Po in Piazza M. di Canossa 7 a San Benedetto Po dal martedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00, sabato e domenica dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00;
  2. compilare il modulo di iscrizione del bike sharing;
  3. firmare il contratto di bike sharing;
  4. lasciare in deposito la Carta d’identità o la patente;
  5. versare l’importo di 3 euro a bicicletta per l’intera giornata;
  6. scoprire le bellezze del territorio circostante, ricordandosi di richiudere la bici con il lucchetto in dotazione ogni qualvolta fosse necessario;
  7. consegnare le bici tassativamente entro le ore 18.00 dello stesso giorno.

 

I DINTORI DI SAN BENEDETTO PO

Il BIKE SHARING si rivolge ai cittadini e ai turisti italiani e stranieri in visita a San Benedetto Po, desiderosi di fruire il territorio e gli ambienti circostanti, contraddistinti da oratori, ville abbaziali, pievi matildiche, caseifici e numerose corti agricole, dove la preziosa opera di bonifica dei monaci è ancora oggi visibile percorrendo le piste ciclabili lungo gli argini che circondano il paese.

Il territorio del Comune di San Benedetto Po si presta ottimamente a escursioni in bicicletta, tanto da essere inserito negli itinerari del Touring Club Italiano, tra i percorsi mantovani. E’ possibile, tra gli altri, effettuare un itinerario alla scoperta, nelle frazioni del paese, di quelle che erano le antiche corti monastiche che costituivano la base economica del cenobio, Mirasole, San Siro, Valverde, Bugno Martino, Bardelle, Zovo e Portiolo. I percorsi sugli argini, che proseguono lungo il fiume per oltre 35 km, sono compresi nella rete ciclabile transeuropea “Eurovelo”.